La ricerca scientifica ed il crowdfunding: il nuovo sistema di depurazione delle acque reflue del dott. Pastore accetta la sfida e cerca finanziatori!

In questo blog abbiamo trattato diverse volte il tema della ricerca universitaria e di come essa possa attingere dal crowdfunding a risorse e finanziamenti sui progetti che essa, anno dopo anno, sforna ne suoi dipartimenti.
L’importanza del mondo universitario nel campo della ricerca non è certo notizia di oggi, ma sicuramente risulta nuovo tema il ricorso al mercato del crowdfunding.
Il dott. Pastore, già ricercatore universitario presso l’Università Federico II di Napoli, nei nostri innumerevoli confronti telefonici ed epistolari ci ha spiegato come è stato interessante scoprire che laddove il finanziamento pubblico non basti si aprono altre possibilità di accesso a fondi necessari a stimolare e far avanzare la ricerca. Ed è esplorando il web e la piattaforma Kapipal che al dott. Pastore si è accesa la classica lampadina ed ha pensato di rivolgersi al mercato globale e digitale per la sua invenzione.
Che non è un progetto futuristico, ma un brevetto tecnologico già esistente che il dott. Pastore, come un novello blogger e youtuber, ci ha ben spiegato in un video di presentazione in cui egli ci mostra il funzionamento. Visibile qui:

Ma di che progetto si parla ?

Il dispositivo brevettato consente la depurazione chimica e biologica delle acque cosiddette reflue. In particolare esso è stato testato per i seguenti liquidi : acque contenenti coloranti azoici , acque provenienti dal settore caseario (scotta), acque contenenti percentuali di idrocarburi , acque provenienti dal settore agricolo : biomasse vegetali ovvero il digestato . Le analisi effettuate prima e dopo il trattamento delle acque hanno avuto una valenza chimica- fisica e batteriologica .

Il processo è legato alla azione da parte di un campo elettrico che si instaura tra l’elettrodo in grafite e il collettore in rame/titanio per mezzo di un rotore messo in rotazione su cui vi sono degli avvolgimenti elettrici chiusi sulle lamelle in rame/ Titanio del medesimo collettore. Il rotore ruota assialmente tra due espansioni polari . La grafite , per mezzo di un particolare contatto elettomeccanico con le lamelle del collettore in rotazione , subisce un fenomeno di esfoliazione . La chiusura circuitale avviene nella stessa acqua che presenta una determinata conducibilità .In parallelo agli elettrodi in grafite è posto un condensatore elettrolitico bassa tensione , con in parallelo una resistenza variabile di valore il cui valore dipende dal liquido da trattare . Le molecole organiche in soluzione acquosa , sono costrette a transitare in uno spazio, dell’ordine dei micron, tra grafite e il collettore . In tale spazio il campo elettrico è molto intenso. Si produce per effetto della rotazione, una esfoliazione elettromeccanica della grafite e, da misure effettuate sull’acqua trattata , si è riscontrato una diminuzione significativa del carico organico (COD ) , nitrati , ammonica e delle specie batteriche ( se presenti ) .

Nel liquido trattato, in seguito a decantazione ,si è riscontrato la presenza di frammenti micrometrici di grafite che inseguito a filtrazione viene trattenuta.

I risultati ? Le determinazioni sperimentali sono state fatte anche per liquidi speciali come la scotta , acque contenenti idrocarburi con percentuale di abbattimento del COD dell’ordine del 90 %. Inoltre per le acque contenenti coloranti azoici ,reflui dell’industria tessile, la percentuale di abbattimento del COD è dell’ordine del 95 %.

Cosa aspetti a vedere il video e soprattutto corri a donare/investire. Per info:

Sistema di depurazione acque reflue.New-Brevettato

 

YouCrowd staff

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...